Cos’è il Counselling?

Cos’è il Counselling?

Che cos’è il counselling? Cosa significa fare counselling? È importante non incorrere in errori relativi ad una superficiale analisi del significato: counselling, infatti, non vuol dire dare consigli, consigliare, l’etimologia ci conduce al verbo consulo nel suo valore di avere “cura di”, “venire in aiuto” attraverso l’intersezione dei campi semantici legati al tempo, all’attenzione e al rispetto, quest’ultimo sostanziato dal riconoscimento della specificità e dell’unicità dell’altro. Il counseling è una terapia esistenziale il cui impegno terapeutico consiste nell’incontro umano. L’attenzione prima concentrata sull’operatore/esperto, ora si sposta sul cliente/persona e l’aiuto consiste in uno strumento di libertà attraverso il quale determinare il dispiegarsi delle energie possedute della persona. La relazione di aiuto non consiste più nel proporre soluzioni ma, al contrario, nel facilitare nel soggetto il processo di decisione responsabile attraverso risposte di comprensione-facilitazione da parte del counselor, nel pieno rispetto dei sentimenti, del vissuto, dei tempi e delle decisioni della persona. Vi è, quindi, una visione positiva dell’uomo: ho fiducia che il mio cliente grazie al mio accompagnamento, troverà le soluzioni giuste per lui assumendosi, così, la totale responsabilità della propria vita. Un’altra innovazione importante riguarda il ruolo investito dall’aspetto tecnico nella relazione d’aiuto. Il saper essere dell’operatore di aiuto diventa prioritario rispetto al saper fare e fondante rispetto alla validità dell’intervento stesso. Le qualità umane del couselor (sensibile, genuino, accettante, non giudicante, flessibile, creativo, profondo, paziente, disponibile, autonomo) diventano fondamentali. Le concrete abilità di relazione umana sottolineano l’importanza attribuita alla ricchezza interiore dell’operatore, intesa come patrimonio e potenzialità individuali in continuo affinamento formativo. Compito del counseling è di dare al cliente un’opportunità di esplorare, scoprire e chiarire dei modi di vivere più fruttuosi e miranti ad un più elevato stato di benessere. È la persona che sceglie di farsi aiutare e non abbandonerà mai la sua libertà né la sua responsabilità nella soluzione delle sue difficoltà. Il counseling, può ancora essere definito come un’insieme di tecniche, abilità e atteggiamenti per aiutare le persone a gestire i loro problemi utilizzando le loro risorse personali, a stimolare ad esprimere il mondo dei valori personali. Scopo del counseling è esplorare, scoprire e rendere chiari gli schemi pensiero e di azione, per vivere più consapevolmente, facendo un uso migliore delle proprie risorse rispetto ai propri bisogni e desideri e pervenendo, così, ad un grado maggiore di benessere. Le finalità del counselling possono pertanto venire riassunte esaustivamente dall’espressione aiutare le persone ad aiutarsi . Il counselor è come una guida di montagna: conosce la strada perché c’è già passato, ma anche lui è nel sentiero; al termine di un processo di counseling sia il cliente, sia il professionista saranno diversi.

2011-03-29T11:33:20+00:00 29 March 2011|Psicosintesi e Counselling, Uncategorized|

Leave A Comment