L’utilizzo di erbe e fiori magici è antica quanto l’uomo.

La prima traccia ufficiale risale a più di 60.000 anni fa: l’uomo di Neanderthal seppelliva i suoi morti accompagnandoli con dei fiori.

LAVANDA

L’utilizzo della lavanda è antichissimo, già nel Medio Evo veniva utilizzata per l’igiene personale. Il termine stesso ci riporta a questo impiego di lavare. E’ impiegata in tutte le infezioni o irritazioni della pelle, in particolare è un eccellente antisettico delle vie urinarie e genitali (utile per tutti i disturbi femminili) eczemi e scottature della pelle. Effetto balsamico nei casi di raffreddore o laringite. Si racconta che la lavanda risvegli la sensualità femminile assopita …

RIMEDI CONSIGLIATI

Infezioni e ferite: infuso di lavanda (facilita anche la cicatrizzazione).

Scottature: impacchi in cui sono state disciolte alcune gtt di olio essenziale di lavanda .

Maschera alla lavanda: utile come disinfiammante della pelle.

Struccante: utilizzare l’infuso di lavanda.

Infiammazioni ai genitali e vie urinarie: semicupi con acqua bollita e raffreddata in cui sono state disciolte alcune gtt o. e. di lavanda oppure utilizzare il “bagno” di lavanda.

MASCHERA alla LAVANDA

INGREDIENTI:

50 gr di argilla

3 cucchiaini da tè di farina di avena acqua per miscelare

2-3 gtt o.e di lavanda.

Mescolare bene tutti gli ingredienti con un bastoncino di legno in modo da formare una pasta morbida. Applicala sulla pelle per c.ca 15 minuti. Sciacquare con acqua tiepida.

VARIANTI:

Per le pelli grasse possiamo aggiungere 1 gtt di o.e. di rosmarino (riducendo la dose dell’ o.e. di lavanda)

Per problemi di acne, invece, possiamo aggiungere 1 gtt di o.e. di camomilla, 1 gtt di o.e di ginepro, 1 gtt di o.e. di patchouli.