Il rituale che le proponiamo qui di seguito è una possibilità che putete effettuare da soli senza l’aiuto e il sostegno di una guida.

Il nostro consiglio per meditare con l’Arcangelo Metatron e richiamare la Sua energia su di noi è di preparare un piccolo altare (un tavolino con dei fiori, una candela, un incenso. Più userete questo altare più diventerà sacro questo spazio e anche gli altri avvertiranno la nuova vibrazione).

Per meditare occorre un luogo (al chiuso o all’aperto) dove sarete sicuri di non essere disturbati. Prima di iniziare il rituale è bene farsi un bagno o una doccia (a volte se si vuole è possibile anche fare un piccolo digiuno) il momento migliore per fare il rituale è la luna piena o crescente. Indossate abiti comodi possibilmente colori chiari, il rituale si svolge all’interno di un cerchio (che puotete visualizzare o tracciare sul pavimento). Potete assumere la classica posizione yoga con le gambe incrociate oppure distendervi a terra, fatevi il segno della croce con la consapevolezza del significato alchemico di questo gesto e sul senso profondo delle parole stesse. Richiamate a voi  tutte le presenze Angeliche e i quattro Arcangeli Maggiori (potete visulizzarle con l’occhio della mente come delle sfere luminose. In particolare: Raffaele giallo, Gabriele azzurro, Michele rosso e Uriele verde ). Quando vi sentite pronti invocate con cuore sincero la presenza dell’Arcangelo Metatron (il suo colore è il dorato) che avvertirete come una leggera pressione sulla sommità del capo. Respirate profondamente cercando di allungare il più possibile l’inspiro e l’espiro; meditate sul significato di essere in grado di connettersi con la Forza di Metatron, con la prosperità, l’abbondanza Divini. Riflettete su come Metatron si manifesta nella vostra vita e come voi condividiate o meno questa ricchezza. Comunicate intimamente con L’Arcangelo chiedendo in modo sintetico e affermativo cosa volete attirare nella vostra vita ora e cosa siete disponibili a condividere e offrire agli altri e a Madre Terra.

Concludete il rituale tracciando nuovamente il segno della croce e lasciando libere le schiere angeliche.

Spengnete la candela con le dita e ringraziate. Il tempo del rito può corrispondere alla durata della bruciatura di un incenso o più.

Al termine consigliamo di bere acqua e mangiare qualcosa.