La luna piena di luglio mese dominato dal segno zodicale del Cancro rappresenta il massimo energetico della Forza di Madre terra. Il Cancro infatti è il segno zodiacale dominato dalla luna, simbolo del femminile, delle nostre radici, delle capacità intuitive, della nascita e rinascita, dell’inconscio.

Il plenilunio si compie il 15 luglio alle ore 8:40 in capricorno, anche in questo caso siamo richiamati al simbolo della Terra, della grotta e della nascita.

Questa meditazione ci metterà in comunicazione con l’Angelo Melhael (la cui reggenza Angelica è proprio il 15 di luglio) e lo Spirito di Madre Terra per attivare in noi un processo di rinascita e guarigione interiore.

PREPARAZIONE del LUOGO

Purifica l’ambiente facendo bruciare incensi alla fragranza di gelsomino o iris. L’essenza di gelsomino è particolarmente legata alla luna. Ricorda l’ambiente deve essere prima purificato prima di allestirlo.

Al centro della stanza posiziona un vaso di fiori e accendi una candela di colore argento, simbolo del plenilunio. Ai 4 lati della stanza accendi 4 candele blu esse rappresentano la ricerca di verità, giustizia, pace, amore totale. Il colore blu è associato, inoltre, al chakra della gola, all’elemento acqua e a livello spirituale esprime l’ampliamento dell’orizzonte spirituale.

Prima di cominciare la meditazione passa intorno al tuo corpo e al corpo dei partecipanti (in caso di gruppo) il fumo dell’incenso questo per purificare anche i Corpi sottili.

MEDITAZIONE

Puoi registrare prima questa meditazione, o se fatta in gruppo, scegliere una persona che la legga per tutti. I puntini di sospensione nello scritto sono momenti di pausa, per ricevere messaggi.

Metti una musica a basso volume che richiami i suoni del mare.

Puoi registrare prima questa meditazione, o se fatta in gruppo, scegliere una persona che la legga per tutti. I puntini di sospensione nello scritto sono momenti di pausa, per sintonizzarsi e ricevere messaggi.

Sdraiati o rimani seduto in posizione comoda … rilassa il tutto il corpo, immagina di galleggiare comodamente sull’ acqua …

Trova la tranquillità e la pace interiore per creare il clima adatto alla preghiera, riflessione e meditazione e apri il tuo Essere a pensieri e forze superiori, sii pronto ad esperienze ed incontri con il divino ….

Ascolta il tuo respiro e rendilo fluido e armonico … Porta la tua consapevolezza al centro del petto. Con gli occhi chiusi , immagina che in quel punto ci sia una piccola immagine di un Angelo. Vedila, sentila come un Essere di Luce splendente, meravigliosa … prenditi tutto il tempo necessario affinché avvenga questa connessione …

Il nome dell’ Angelo che ora è con te è Melahel e la sua essenza porta guarigione e buone relazioni. Visualizza dei raggi uscire da questo Essere e colmare il tuo corpo. Sii davvero assorbito in questa visualizzazione o sensazione …

Ora rivolgi interiormente una preghiera a Melahel.

“Divino Melhael coro dei Troni dominati da Binael-Tzaphkiel

Grande guaritore dei corpi sottili invoco a Te:

Per il mio fisico: connettermi profondamente a Madre Natura, imparare a respirare e a nutrirmi in modo corretto.

Per il mio emozionale: vivere con Amore e Gratitudine, alimentare sentimenti puri e pacifici.

Per il mio mentale: alimentare conversazioni elevate e positive, ricerca della Verità e Consapevolrezza.

Per il mio Spirituale: preghiere, meditazioni, connessioni con le entità Celesti e il Divino interiore.

Sono ora purificato e rigenerato a tutti i livelli. Sono pronto ora a guarire”

Riprendi l’immagine dei raggi di luce in tutto il tuo corpo … adesso i raggi cominciano a diffondersi all’esterno, toccando le pareti, il soffitto, per poi uscire dalla stanza …

Man mano i raggi si ampliano sempre più, estendendosi nel vicinato, nella città, nello Stato … alla fine raggiungono l’Universo intero … fin dove riesci ad immaginare …

In questo momento la Luce si è estesa all’infinito e tu contieni l’Universo … senti profondamente un senso di pace e completezza … rimani così per 15 minuti. L’universo intero è colmo di raggi che si irradiano dalla profondità del tuo cuore …

E’ giunto il momento di richiamare la Luce, come i raggi si erano gradualmente allontanati, adesso richiamali fino a tornare all’Angelo Melahel, al centro del tuo petto …

Fissa il tuo Angelo Guaritore e all’improvviso lascialo scomparire, in modo brusco. La repentinità della sua scomparsa è molto importante … dopo la scomparsa della visualizzazione, resterà un’immagine negativa, un vuoto. Adesso resta con quel vuoto, quel buco, quel momento di non tempo, non spazio, non dimensione, per almeno 5-10 minuti …

In questa fase sentirai sorgere in te un sentimento profondo di Beatitudine … resta collegato tutto il tempo che preferisci …

CONCLUSIONE

Memorizza dentro di te questa esperienza.

Rivolgi nuovamente l’attenzione al tuo respiro, ascolta come è morbido e fluido… continua a respirare profondamente… ascolta il battito del cuore… con gentilezza riprendi coscienza del tuo corpo, dell’appoggio al suolo, delle sensazioni interiori…. Con calma… dolcemente… Piano piano inizia a muovere piedi e mani. Se sei sdraiato girati su un fianco e mettiti seduto. Sfrega vigorosamente i palmi fra loro e passateli sul viso e dietro il capo (come quando ti lavi) poi sul petto, sul dorso, su entrambe le gambe e solo allora apri i tuoi occhi belli.

CONDIVISIONE

In caso avessi condiviso questa meditazione, dai spazio ad esprimere ciò che hai vissuto.