Perchè il Respiro Primordiale ChiHarArmonia® fa bene

/, La respirazione, Uncategorized/Perchè il Respiro Primordiale ChiHarArmonia® fa bene

Perchè il Respiro Primordiale ChiHarArmonia® fa bene

Tra tutte le nostre funzioni vitali, la respirazione è l’ unica, nel senso che anche se normalmente funziona in maniera inconscia, abbiamo anche la capacità di assumere coscientemente il controllo. Altri processi inconsci come il battito cardiaco, la temperatura del corpo non possono essere controllati dalla persona comune. La respirazione cosciente ha innanzitutto un effetto calmante a livello emozionale. Il solo sviluppare una semplice consapevolezza del respiro, senza esercitare alcun controllo, indurrà un ritmo respiratorio regolare e rilassato. Questo è uno dei metodo più efficaci per acquietare la tensione mentale. Semplicemente diventare consapevoli del processo di respirazione impegna la corteccia cerebrale e stimola le aree più evolute del cervello. Nella tecnica di Respiro Consapevole ChiHarArmonia® oltre diventare consapevoli del proprio respiro e del proprio ritmo respiratorio impariamo ad aumentare la nostra capacità respiratoria, espandendo tutti i lobi, migliorando il movimento del diaframma. Si otterrà così una respirazione lenta, rilassata e profonda, i nostri pensieri diventeranno calmi, lucidi, chiari, le nostre emozioni tranquille e rilassate, a livello fisico ci sentiremo più vitali, fluidi, elastici nei movimenti, il nostro metabolismo migliorerà così come il nostro stato generale di benessere. Alcuni dei principali meccanismi che permettono questi benefici attraverso il Respiro Primordiale® sono:

– Efficace assorbimento di ossigeno ed eliminazione di anidride carbonica che genera condizioni mentali ed emozionali migliori.

– Rilascio delle endorfine . Le endorfine sono dei neuro modulatori potenti, prodotti dalla chimica cerebrale che ci aiutano ad affrontare ed eliminare paura ed ansia.

– Stimolazione delle attività cardiaca, della funzionalità epatica, della milza, dello stomaco e pancreas grazie all’aumento del movimento diaframmatico e della capacità respiratoria ad esso collegato.

– Miglioramento della circolazione venosa, arteriosa e linfatica come diretta conseguenza di cui sopra.

– Tonificazione del nervo vago, un nervo che collega gli organi addominali, il cuore e i polmoni al cervello.

PER CONSULENZE ed INFORMAZIONI CONTATTACI

2011-03-30T20:07:27+00:0030 March 2011|Respiro, La respirazione, Uncategorized|

Leave A Comment